COME ACCOGLIERE I SERVER FOUL E I SERVER KAIZEN

IMMAGINE COME ACCOGLIERE I SERVER FOUL E I SERVER KAIZEN

COME ACCOGLIERE I SERVER FOUL E I SERVER KAIZEN

UMILTA’ E RISPETTO


 Nella vita non si finisce mai di imparare.

Si impara dai propri sbagli e dagli errori commessi, ma si impara anche dai propri miglioramenti e dalle soddisfazioni personali. In entrambi i casi bisogna avere un atteggiamento positivo che ci aiuti ad andare avanti e a superare i nostri limiti.

E’ normale sbagliare, siamo essere umani, ma a volte da soli non possiamo rendercene conto, e per questo è utile accogliere le critiche e quindi la correzione di chi ne sa più di noi o di chi è stato semplicemente più attento.

E’ facile però in questi casi offendersi, alzare il muro e addirittura scontrarsi, perché siamo tutti diversi e ognuno reagisce in maniera diversa. Però col tempo, la pazienza e la saggezza si possono superare quegli atteggiamenti negativi che non portano a nulla, se non a chiudersi in se stessi e a non imparare nulla. E’ un lavoro continuo su se stessi, che bisogna accogliere nel migliore dei modi, così da ottenere i risultati nel tempo. Bisogna avere il coraggio di ammettere di aver sbagliato e di non aver capito.

Ovviamente la critica deve esser posta in maniera educata e nel giusto modo, con atteggiamento sereno e pacato, rispettoso e tollerante, per entrare in sintonia con l’altro, altrimenti non verrebbe percepita come consiglio positivo, ma come critica negativa o perfino come un’offesa. Per esempio un messaggio come “ sei incapace, non sai fare niente” sicuramente non verrà visto ed ascoltato come una critica costruttiva, ma al contrario potrebbe creare facilmente disguidi e litigi, allontanamento e distacco.

Ci deve essere quindi rispetto sia da parte di chi sbaglia sia di chi corregge, solo così ci può essere armonia e possibilità di crescita professionale e non. Quando questo accade, il miglioramento viene accolto e percepito da tutti, in primis dalle persone interessate, poi anche da tutto il corpo aziendale, solo cosi l’azienda può crescere, perché è cresciuto il suo corpo professionalmente e umanamente.

Non dimentichiamoci mai che siamo persone e non robot, che oggi siamo quello che siamo perchè ieri abbiamo sbagliato e qualcuno ci ha corretto con spirito positivo e atteggiamento umile.

Eliminare le paure e disfarsi dell’idea che nessuno è perfetto ci aiuteranno a migliorare di giorno in giorno e a sorridere alla vita.


2018 © Prolution Group - All rights reserved.